Locanda Mammì, ad Agnone da Stefania Di Pasquo. Dentro le Osteria d’Italia – Chiocciola Slow Food 2019

Franco D’Amico con Stefania di Pasquo

I buongustai del Molise – e non – hanno già scelto la sua stella, Locanda Mammì ad Agnone di Stefania Di Pasquo è stata inserita nel contesto pregevole delle Osterie d’Italia 2019 Slow Food tra le 279 Chiocciole, ma è di questi giorni anche la segnalazione degli “Ispettori” sulla Guida dell’Espresso tra i ristoranti di pregio, che ha dato modo di far apprezzare ulteriormente questa Locanda, che esprime una cucina di qualità in un contesto di alta preparazione professionale, ricerca delle materie del territorio e accoglienza.


E’ sempre una bella esperienza ritornare tra le terre dell’Alto Molise su ad Agnone, dove Locanda Mammì racchiude con la sua cucina tutti i sapori e i profumi di quest’area, altamente vocata alla pastorizia da tempi remoti, ma ora anche alle pietanze di qualità realizzate con ricerca di materie eccellenti, senza stravolgere il senso della tradizione con semplicità e gusto, seppure realizzate con tecnica e competenze elevate. Locanda Mammì di Stefania Di Pasquo,  insieme alla sua brigata ha raggiunto un obiettivo prestigioso inserendosi nel contesto delle Osterie d’Italia come Chiocciola, nonché come predetto sulla Guida Espresso per il 2019.

In degustazione, dopo l’aperitivo l’incontro:

-piselli e crema con caciocavallo di Agnone

-hamburger di agnello, maionese light ai lamponi

-uovo con crema di fagiolini e pecorino

-gnocchi all’ortica con caciocavallo e zafferano

-mezzi paccheri, con ricotta, spuma di mortadella e pistacchi

-chitarrina al ragù di quaglia e maggiorana

-tortello al nero di seppia con pomodorini confit

-controfiletto di vitello da latte marinato alle erbe di montagna e senape

-coniglio, rucola e agrodolce di cipolle rosse

-stinco di maiale con riduzione di Tintilia del Molise


-semifreddo all’amaretto
-tiramisù al marsala
-petaloso di mandorle

-caffè

Menù rinnovato, note autunnali si prospettano con pietanze concrete e una carta di vini molto valida dove troviamo referenze importanti tra Abruzzo e Molise senza dimenticare il Tintilia, ma anche nazionali e bollicine estere, fanno sì che questa bella location rappresenti egregiamente il piacere della tavola che noi tutti ci aspettiamo, prerogative concrete e senza sbavature, con un rapporto qualità prezzo che va oltre le aspettative.

Staff – provenienza formazione Accademia Niko Romito:
Stefania Di Pasquo chef e patronne
Almerino Lombardi chef emergente – in cucina
Alessia Peip – in cucina
Mariagrazia Lombardi – in sala con altre collaboratrici

Locanda Mammì – cucina e camere – Agnone (IS) c.da Castelnuovo

 

Franco D’Amico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.