Osteria del Baccalà, a Vairano Scalo nel casertano, solo l’originale.


#Osteria del Baccalà… a Vairano Scalo, l’originale

Inimitabili i sapori costruiti da Antonio Ruggiero nel contesto delle Osterie del Baccalà di Vairano, Frosinone e non ultima quella di Latina, con un comune denominatore che è quello di valorizzare la materia prima utilizzata nella piena semplicità, il baccalà così com’è.

Profumi e sapori che si esprimono esclusivamente con il baccalà e lo stoccafisso di prima qualità, lungi da preparazioni sofisticate o composite, qui solo la scelta verso gli elementi comuni tra di loro che contribuiscono alla riuscita delle pietanze a base di baccalà e dei piatti con pasta come i paccheri e i ziti da spezzare o per il fil di ferro, prescelti tra i migliori produttori della tradizione campana e nazionale.


Tra i piatti nuovi degustati, il coroniello con pomodorini invernini e olive caiazzane, EVO e basta, poi un’altra disgressione nella piena semplicità realizzata solo con la presenza singolare del mussillo scottato sulla griglia, olio e trito d’aglio, basta così.  Nel calice il Pallagrello bianco Vestini Campagnano, un’azienda di pregio ben inserita nel contesto vitivinicolo del territorio casertano.

Solo baccalà quindi, mussillo o coroniello, in simbiosi unica con l’aglio sfritto, i pomodorini del piennolo dell’area vesuviana, quelli di qualità invernini che ora rappresentano l’Irpinia, poi l’aglio prodotto da contadini dell’area matesina e la cipolla di Alife, dalla Basilicata i peperoni cruschi.

Indubbiamente i sapori sono assicurati, con l’equilibrio tra la preparazione, la cottura e l’utilizzo di un olio prescelto tra le migliori qualità, come l’EVO dell’azienda Badevisco, da Sessa Aurunca alle falde del vulcano spento di Roccamonfina, che con altri blend vivacizza l’Olio Aperitivo.

I sapori semplici costruiti da Antonio Ruggiero, con l’estro ai fornelli di Mohamed Bedda che collabora in Osteria da sempre, chef di indiscussa capacità e competenza in materia, che insieme ad altrettanta bravura di Mirko e Diego Ruggiero e alla signora Maria Lonardo rappresentano la storia dell’Osteria del Baccalà di Vairano.

 

 

Franco D’Amico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.