Aldo Vox @ Quando il gusto va a Sud.

on

Incontrare un giovane brillante e promettente della nostra terra come Aldo Iannarella e parlare di cibo e abbinamenti è come dire, ecco il piatto è servito. Autodidatta, ricerca delle materie prime, originalità. Le radici tra due comunità che hanno fatto grande la tradizione culinaria del Sud come la Campania e la Sicilia non possono che rendergli onore, pronto quindi per l’avventura di chef avviata così per caso, ma con la passione da sempre nel cuore.

ALCHIMIA MEDITERRANEA

A volte succede che nel corso della vita si accende in noi qualcosa di indescrivibile, parte un imput, una sorta di alchimia virale che ti trascina verso un qualcosa di indefinito, che poi trasforma il proprio estro in passione o in arte, così come è accaduto ad Aldo Vox, lui che il lavoro e gli studi già ce li ha, ma ci espone come la sua vita sia cambiata in così poco tempo sviluppando caratteristiche che lo hanno portato a diventare un punto di riferimento, richiesto da amici e conoscenti, per la sua propensione alla cucina semplice e innanzitutto mediterranea, ma di qualità, raccontata da lui stesso attraverso piatti creativi con elementi primari delle tradizioni del Sud, dalla Campania dell’agro Caleno alla Sicilia di Cefalù:

“Quando si parla di cucina, dico sempre di ritenermi fortunato poiché sono in parte siciliano e in parte campano, due regioni importantissime a livello culinario che hanno ancora molto da dire su questo tipo di panorama.
Ho imparato a cucinare fin da quando ero piccolo, seguendo le mie prime due maestre di cucina, le mie nonne a cui devo tanto. Ho imparato a seguirle a spiarle, a capire il concetto di cucina tradizionale, insomma la vecchia scuola che non si batte mai e che tutto il mondo ci invidia.
Spesso mi chiedono che tipo di cucina offro al cliente, è una cucina semplice ma con sapori particolare genuini del territorio, vado sempre alla ricerca di ingredienti della tradizioni, rivalutandoli spiegando al cliente da dove viene, come nasce, come si produce, ovvero la sua storia.
Ai più giovani cerco di farli avvicinare a questo mondo dicendogli che senso ha mangiare un hamburger americano con salse varie, quando poi si ha la possibilità di assaporare un buon piatto di pasta con Alici di Cetara, un “cuppetiello”di pesce, una bella arancina palermitana….Mi fermo sennò mi viene fame! La mia cucina si incentra soprattutto sul Meridione….Cucina particolare quella nostra, ricca di sapori e di ingredienti, ma che dosandoli in modo giusto vengono composti dei piatti sensazionali”.

PERSONAL CHEF A CASA TUA

Le esperienze dirette acquisite in proprio attraverso studi e partecipazioni, con lavoro sul campo in varie località, ma anche all’ombra di patron Lorenzo Pascarella della Luna Rossa di Bellona e incursioni culinarie presso Villa Cuccola, nella location esterna dove ha saputo corrispondere varie esperienze, ora anche in proprio con la proposta di “Personal Chef” presso amici che lo richiedono di volta in volta, come recentemente a Pignataro Maggiore una esperienza “casalinga” con una grande cena, con la presenza di Don Luigi Merola, il religioso attivo a Napoli e provincia che si dedica al recupero dei giovani in aree difficili, ma non solo, altre novità sono in arrivo, chi sarà il prossimo fortunato e l’ospite?

CREAZIONI#PROFUMI#SAPORI

Che dire, avevo raffigurato ALDO VOX con la dicitura IL SOLE, LA TERRA E IL MARE, forse non vi ero andato molto lontano, questo è quanto ha cercato sinora di rappresentare con i suoi piatti, l’insieme degli elementi e l’equilibrio delle materie prime utilizzate nella cucina mediterranea a Sud, tra cui:

I piatti di Aldo sono composti con elementi semplici, ma fondamentali e con accostamenti particolari, che sviluppano profumi e sapori di terra e di mare, senza dimenticare l’abbinamento del vino giusto nel calice. Le innovazioni nascono nel connubio tra competenza e valorizzazione del territorio, e rispetto della tradizione.

Franco D’Amico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.